Archivi

aprile, 2020

Apr 19

2020

0

commenti

La Mascherina la mia Nuova Amica

lSono in compagnia della mia scrivania, è il mio tavolo da lavoro, disegno, sogno, schizzo, studio e appunto idee. È un ammasso apparentemente disordinato di carta, colori, pennarelli e pennelli, cose che rappresentano un ordine e rigore solo per me. Un mio CAOS Organizzato

Fra questi “elementi d’arredo” solo per me preziosi, non pensavo mai di poter fotografare una mascherina: di quelle FFP3. L’ho acquistata in tempi non sospetti a gennaio quando ho sentito le prime notizie provenienti dalla Cina. Allora, forse pensando al carnevale ormai imminente avrei dovuto comprare una di quelle sbrilluccicanti (anche queste provenienti dalla Cina!) ma io ho il difetto di anticipare per logica gli eventi e purtroppo, ripensandoci, mi dispiace non averne comprate una scatola.

Ora questo oggetto è oramai divenuto per noi molto intimo e indispensabile e non lo avrei proprio immaginato.

Quando scendo in strada, nei pochi momenti dove per necessità mi trovo a un metro di distanza in contatto visivo con le altre persone (spesa, farmacia e pochissimo altro) osservo in maniera nuova gli “altri”, noi.

Riscopro sguardi interessanti, belli, truccati, malinconici. Tanti sono ancora allegri, forse perché ci si saluta e questa semplice gioia è stata riscoperta come un grosso valore. Ma sono gli sguardi a catturare la mia attenzione anche se sono accompagnati da voci offuscate dallo spessore della mascherina.

Gli occhi di ognuno di noi sono Unici! Sono un pozzo in un mondo irripetibile.

E’ inarrestabile la carica vitale che emerge da quell’organo quasi gelatinoso che non si ferma mai e che cerca, guarda e scopre per noi tante situazioni attraenti.

Per nostra fortuna ci stiamo abituando a proteggerci e stiamo scoprendo che la forza nell’essere umano e la voglia di comunicare è più forte di qualsiasi barriera.

Roberta Ramacciotti blog www.cortonamore.it®

Apr 09

2020

0

commenti

Tutto cio’ e’ sconcertante ai tempi del “Coronavirus”

Ogni tanto in un angolo imprecisato di casa e fissando in maniera diversa il quadro appeso da sempre in quello spazio, esclamo: “Non è possibile! Vivo in un incubo ora mi risveglio!

Tutto ciò è sconcertante!”

Invece è tutto Vero e Reale!

Mi sorge un pensiero, una sensazione che mi parte dalla pancia, ora che devo affrontare questo Grosso Problema che si chiama Covid19 mi sento più forte.

Il Benessere che oramai davamo per scontato ci stava indebolendo. Avevamo bisogno di andare al cinema per vedere film catastrofisti per provare un po’ di emozione. In verità molti di noi erano annoiati dal ripetitivo shopping. Non avevamo più lo stimolo della fame, anzi prendevamo farmaci per toglierci l’appetito. Si certo si faceva volontariato, ma forse per fare solo bella figura!

Eravamo Troppo Viziati!

Per la verità i nostri figli provavano già il disagio per le grandi stonature della nostra civiltà. C’era poca offerta di lavoro utile per l’Umanità solo un grande arricchimento per pochi.

Allora un Flash!

Leggendo storie dal mondo apprendo che anche le immense ricchezze possono generare menti etiche. E’ la storia di Alexander Weinding che nel 2012 ha lasciato il florido business di famiglia che commerciava in Diamanti perché non sentiva giusto ferire il continente africano colpevole solo di possedere tanti beni naturali per far nascere una sua società la Clean Origin che crea Diamanti Coltivati.

Una nuova generazione sensibile allo sfruttamento delle risorse naturali e ai conflitti e regimi di schiavitù ai quali l’uomo è sottoposto.

Non desidero pubblicizzare la creazione dei suoi splendidi diamanti che vende online, mentre sottolineo il coraggio che ha speso per sostenere una nuova linea di pensiero con tutti i rischi economici connessi considerando quanto fosse contraria la sua iniziativa non solo agli affari di famiglia ma anche al sistema economico.

Dunque tutto si può! Soluzioni Nuove che non seminino Sangue ma Grano.

Roberta Ramacciotti blog www.cortonamore.it®

Apr 09

2020

0

commenti

L’indifferenza di Comodo

Il mio balcone non ha mai sfoggiato fiori più belli!

L’Uomo sta male, la Terra invece Riprende a Respirare.

Madre Natura con un semplicissimo e infinitamente piccolo esserino partorito dalla mancanza d’igiene dell’Uomo ha arrestato il Tempo che ha temporaneamente rallentato l’inquinamento. I dati lo confermerebbero, allora speriamo che dopo questa emergenza si pensi sul serio a un Mondo Nuovo.

Sentiamo sulla nostra pelle le vite Sospese e quelle Spezzate.

Per il rispetto al momento luttuoso non possiamo accettare di vivere tempi vestiti con un’Indifferenza di Comodo.

Nel gruppo dei miei amici, quando cominciavo a esporre le mie considerazioni sulla cattiva gestione che l’uomo operava sulle risorse naturali nell’Universo, sono sempre stata quella sopportata, magari con affetto. Non voglio pensare che mi prendessero per una Cassandra dei nostri tempi, ma inevitabilmente preferivano cambiare discorso o forse erano più spaventati di me.

Paradossalmente la soluzione C’E’ ed è diabolicamente presentata dal Covid19!

Non dobbiamo pensare di demolire perché questa fase purtroppo è già avvenuta “grazie alla pandemia”, dobbiamo invece essere pronti per ricostruire guidati da un Buon Governo Eticamente Ineccepibile. Esso dovrà dare spazio solo ai progetti meritevoli. Soltanto in questi unici termini ce la potremo fare. L’Italia dovrà essere forte per non lasciare spazi alla Criminalità.

Dovremo principalmente investire in Sentimenti, eliminare gli Orpelli, la Burocrazia e le Cose come gli Enti Inutili, magari proprio quelli che avrebbero dovuto scrivere un piano di soccorso pandemia e coordinare lo Stato e la Protezione Civile come lo ha spiegato con chiarezza il servizio di Report sulla Rai3! L’emergenza gestita dal Governo Conte con i suoi ministri di concerto con gli scienziati lavora al massimo delle possibilità e l’ingegno di tutto il popolo italiano scriverà la Storia.

Con spontaneità ho inviato alla Presidenza del Consiglio un’idea: … “Per accelerare un’efficace mappatura della popolazione italiana su pandemia Covid19 propongo analisi del sangue volontaria a carico del contribuente e che egli stesso rilasci anche la spesa per il costo di un’analoga analisi per un indigente. Saranno espressi: Volontariato, Solidarietà ed Efficienza per poter stabilire in tempi stretti chi potrà rientrare nel ciclo produttivo o sarà di semplice aiuto nella propria comunità”.

Attualmente stanno studiando i test per scegliere l’analisi più sicura.

Una cosa è certa in questo momento non vorrei essere in nessun altro paese al mondo! Da noi esiste ancora il rispetto per le vite di tutti giovani e anziani! Confrontando le reazioni di paesi che fino a ieri pensavo più “civili e meno approssimativi” di noi, ho riacquistato una grande fiducia nel nostro Bel Paese.

Io sono ai blocchi … e Voi siete  pronti a Ripartire?

Roberta Ramacciotti blog www.cortonamore.it®