Archivi

Settembre, 2020

Set 27

2020

0

commenti

Laura Laureto Classe Stile e Simpatia

Il Messaggio di Moda che propone Laura Laureto, una stilista napoletana di adozione cortonese dove vive dal 1998, è: “Classe, Stile e Simpatia”.

Ha ideato nel suo atelier in Piazzetta Baldelli un ambiente di arte e cultura per la ricerca dell’oggetto Raffinato e Ricercato che su richiesta espressa dal cliente può diventare anche Unico.

Una “casa studio” dove le Signore ed i Signori possono immediatamente sentirsi a loro agio per dichiarare i loro desideri alla stilista.

Non solo tradizione, ma anche modernità.

Tutto gestito dalla Laureto, con molta pacatezza, umiltà, sapienza e tanta, tanta classe.

Un tempo le nostre nonne andavano dalla Sarta. Era uno dei pochi luoghi di aggregazione concessi al popolo femminile, era per loro un prezioso momento. Durante quegli appuntamenti esprimevano alla Sarta i loro desideri, a volte anche i segreti.

Altri Tempi!

Ero seduta in strada a chiacchierare piacevolmente con il direttore del giornale L’Etruria, come solo nei piccoli centri si puoi fare, ed ero anche molto felice di sentirlo nuovamente in forze dopo un periodo per lui proprio difficile. Eravamo proprio di fronte alla sua Farmacia quando una voce femminile ci ha invitato all’inaugurazione del suo nuovo atelier in piazza Baldelli a Cortona.

Era la Laura Laurito.

Alzo gli occhi e riesco a cogliere una visione di bellezza ormai lontana fra la folla di gente in Ruga Piana. Di spalle solo una chioma ondulata di lunghi capelli castani, ballerine, caviglie sottili, jeans aderente indossato con disinvoltura sotto uno svolazzante poncho di cachemire, uno dei tanti che avrei riconosciuto e ammirato tra le sue creazioni alla presentazione.

“Roby allora vai tu!” mi ordina Vincenzo Lucente.

Arrivo in Piazza del Comune e già si respira aria di festa perché gli Eventi sono persino due! Si svolge anche il matrimonio di Fabio Berti, il nostro fioraio di Cortona al quale faccio i migliori Auguri.

Una macchina antica con esibite le grandi buste bianche della Laura Laureto è parcheggiata proprio di fronte all’entrata di Piazzetta Baldelli che è stata tutta decorata con drappi di stoffa e fiori. Dall’originalità degli addobbi e dalla cura per il particolare, comprendo quanto quest’azienda di moda sia ben organizzata, un requisito che rappresenta un ottimo biglietto da visita!

Al taglio del nastro c’è persino il sindaco Luciano Meoni insieme alla sua Signora accompagnati da un folto pubblico fascinoso, nonostante la costrizione delle antipatiche mascherine.

Noto una signora scicchissima: avvolta in uno scialle ricamato a fiori con fili d’oro sopra uno sfondo di un particolare tono di verde acqua intenso, sfoggia anche un anello con una pietra spettacolare rettangolare montato con un’architettura che ne risalta la bellezza ma non ne ostenta il valore; meraviglioso l’oggetto e divina la Lei che ho scoperto poi, essere guarda caso, la maestra di design della Laura Laureto.

Seguo la presentazione del nuovo showroom dietro la stilista e il sindaco e scopro quanta qualità venga proposta alla clientela. La Laureto insieme alle produzioni di famosi brand napoletani, mostra giacche in stoffa su misura e in pelle cucite a mano, abiti, camicie su misura, abbigliamento in cashmere, borse dipinte a mano e vari accessori, tutti eseguiti con materiali di primissimo ordine. Le scarpe su misura sono illustrate direttamente da Paolo Scafora titolare dell’azienda di famiglia alla terza generazione.

Gli ambienti sono arredati da opere d’arte di gusto moderno anch’esse in vendita e l’insieme risulta decisamente molto piacevole.

La moda che propone la giovane stilista è semplice, molto pratica nel taglio e curata nella definizione dei dettagli.

Un generoso rinfresco ha completato l’inaugurazione dell’atelier di Laura Laureto che ha offerto a Cortona Gossip e Novità!

Tutto questo non può che farci Bene!

Roberta Ramacciotti blog www.cortonamore.it®

Set 21

2020

0

commenti

A Cortona c’e’ una Factory

A Cortona in Via Dardano 44 si respira “aria metropolitana”.

Qualcosa di Nuovo!

Aldo Calussi ha aperto una Factory, un luogo dove le persone si possono riunire per poter dipingere in libertà. Aldo oggi racconta come dieci anni fa, nella sua casa, si riunivano gli amici, parlavano, si scambiavano idee, esperienze e per molti di loro si era presentata l’occasione per acquisire la tecnica a olio riproducendo opere di vari artisti famosi.

Cercare di copiare i grandi capolavori è comunque un processo importante per tutti, professionisti e non, perché riprodurre persino la gestualità materica del pennello sulla tela lasciata dall’artista consente di entrare in simbiosi con il suo messaggio secolare e comprendere l’origine dell’idea.

Funziona come una macchina del tempo, è uno scambio d’idee anche se a senso unico! Ma non pensiamo che sia un peccato non aver conosciuto personalmente un Michelangelo o un Van Gogh, non tutti gli artisti erano simpatici e smaniosi di insegnare o svelare i segreti delle loro pitture!

Ma una volta donata l’opera alla luce è dell’Umanità!

Aldo Calussi ha dunque riproposto la sua “Factory” nella piccola Città di Cortona, un vero e proprio Polmone di Ossigeno per le persone di tutte le età che condividono la passione per l’Arte. Del resto ci vuole coraggio per scegliere di affrontare uno spazio bianco dove dichiarare se stessi attraverso la pittura.

Il tratto a matita è la fotografia di un nostro sentire.

Quando componiamo e coloriamo un semplice disegno mettiamo a nudo la nostra personalità: scegliamo una determinata sfumatura cromatica del cielo anziché un’altra, riproduciamo la sagoma di un ritratto per come sentiamo noi quella persona o dipingiamo la forma di un albero con tante foglie o spoglio a seconda del nostro stato d’animo. Dunque, ci vuole coraggio a svestire di ogni formalità la nostra natura attraverso un’espressione creativa.

Aldo invita i suoi iscritti alla Factory a riprodurre le grandi opere perché meglio si possono comprendere le potenzialità delle armonie create dalle geometrie tra i pieni e i vuoti, punti e linee con le curvilinee e come queste semplici dinamiche scatenino profonde emotività. E poi è bello lavorare insieme, ci si arricchisce dei tesori dell’altro e non spaventiamoci per quello che potrà “uscir fuori” sicuramente un Mondo Nuovo: il Nostro!

Il laboratorio di Calussi conta giornalmente molte presenze e già si respira un clima simpatico e impegnato, purtroppo in epoca Covid19 le partecipazioni sono limitate a 5 persone.

In uno spazio attiguo alla Factory Ilaria Volontè ha potuto aprire “ANIMAPRIMA” un bellissimo Atelier Concept Store che propone abbigliamento femminile e accessori senza tempo, pezzi unici e di ricerca. I prezzi sono onestissimi. Consiglio una visita. Un passo avanti rispetto alla solita rivendita commerciale di abbigliamento e accessori, al suo interno c’è solo il TOP!

Cortona è certamente il luogo ideale per ospitare persone interessanti a prescindere dalle singole capacità pittoriche e l’ambiente “figo” è determinato solo dalla qualità della gente che lo frequenta.

Roberta Ramacciotti blog www.cortonamore.it®

Set 21

2020

0

commenti

Referendum Costituzionale

E’ Veramente Importante andare a Votare TUTTI.

Difendiamo questo diritto di espressione democratica.

Siamo nell’Anno Domini 2020, era covid19 e al di là della scelta del SI e del NO riguardo la Riduzione Parlamentari che l’Italia si chiede, penso che mai come nel passato, sia necessario per il popolo italiano dimostrare alla classe politica l’Attenzione per la Difesa al Voto Referendario.

Le persone temono certamente la Pandemia Covid 19 e sicuramente le Votazioni potrebbero essere un veicolo pericoloso per la diffusione del virus se non dovessero svolgersi con le giuste cautele ma come potrebbe accadere al supermercato, a scuola, in chiesa, al ristorante, al bar o nei mezzi pubblici.

In Democrazia nulla è mai scontato e definito e un banale atteggiamento di pigrizia potrebbe costarci caro!

E’ pericolosa e scorretta la campagna di strumentalizzazione che ultimamente i Partiti stanno compiendo nei confronti del sistema referendario relegando il risultato della votazione a semplice lotta di partito.

Attraverso la votazione di un Referendum il Popolo ha l’unica reale diretta possibilità di esprimere la sua Opinione al di fuori degli schieramenti partitici.

Il Referendum è una Libera Votazione Costituzionale su temi e contenuti socialmente fondamentali per gli Italiani.

Teniamolo Sempre Presente!

Roberta Ramacciotti blog www.cortonamore.it®

Set 16

2020

0

commenti

Il Piccolo Teatro di Cortona Presenta la Prima Edizione dell’Estemporanea di Pittura dedicata a Marco Nocchia

DLa Compagnia del Piccolo Teatro della Città di Cortona ha organizzato la prima edizione di un’Estemporanea di pittura dedicata a “ Marco Nocchia “ un profondo conoscitore d’arte che è stato un grande amico, socio e curatore di tante recite della Compagnia.

I Soci del Piccolo, sostenuti dalla Famiglia Nocchia e patrocinati dal Comune di Cortona, promuoveranno questa manifestazione di pittura sul tema Cortona e il suo territorio dal 19 al 20 settembre c.a. con termine alle h 13,00.

Sono chiamati a raccolta gli amanti dell’immagine pittorica toscana per raccontare le emozioni del Buon Vivere Cortonese e della Val di Chiana attraverso i disegni e le pitture delle le loro opere.

Per la durata dell’Estemporanea i partecipanti potranno ritrarre gli angoli di una piazzetta, lo scorcio di un vicolo, una fontanella, una campagna, un’edicola sacra, un cipresso, il particolare della facciata di una chiesa o un panorama. Gireranno e si mescoleranno insieme alla gente e respireranno lo spirito dei posti e constateremo se saranno in grado di trasmetterli nelle opere. Saranno ammesse tutte le tecniche pittoriche purchè rappresentate su carta, tela e tavola.

Per l’iscrizione e la relativa singola vidimazione del supporto sul quale verrà eseguita la performance, le persone dovranno rivolgersi dalle h. 9,00 alle 10,00 del giorno 19 settembre 2020 presso la sede del Piccolo Teatro di Cortona di Via Guelfa 46 insieme al versamento in contanti di € 20,00 – Per info: Sign. Bocci Mario 333 5957559 – boccimario@gmail.com

L’organizzazione offrirà agli iscritti un buffet di benvenuto nella serata del sabato 19 mentre nel pomeriggio del giorno seguente alle h. 17,00 saranno distribuiti i riconoscimenti scelti da una Giuria composta da esperti del mondo dell’Arte e della Cultura.

Il Primo Premio consisterà nella somma di € 500,00, il Secondo di € 300,00 ed il Terzo di € 200,00.

I Vincitori si impegneranno a donare le opere al Piccolo Teatro della Città di Cortona che in qualità di Proprietario, ne potrà disporre nella maniera che riterrà più opportuna senza che l’Autore abbia nulla a pretendere né al momento né in futuro.

Il Regolamento spiega anche che l’Organizzazione si libera dalla responsabilità per eventuali furti, danneggiamenti o smarrimenti delle opere né di eventuali incidentistiche dovessero subire gli artisti durante l’esecuzione dei lavori durante i giorni dell’estemporanea.

I Partecipanti si impegneranno a non pretendere compensi di alcuna natura economica e di diritto come da norme contenute dal regolamento sottoscritto al momento dell’iscrizione.

Con questo coinvolgente evento la Compagnia del Piccolo Teatro della Città di Cortona desidera dimostrare la sua attenzione e il sentimento di appartenenza alla Comunità Cortonese ed a quella della Val di Chiana Tutta.

Augurando felici e spensierati momenti, vi aspettiamo di incontrarvi in Piazza.

Roberta Ramacciotti blog www.cortonamore.it®