Archivi

Tips

Mag 04

2020

0

commenti

Abbiamo la Fortuna di non essere nati Ciechi

Chiedo subito scusa ai portatori di questo grave handicap ma confido che proprio loro saranno i primi a giustificare questa sintesi per il titolo.

Molti affermano che dopo la pandemia Covid-19 le nostre comunità si ritroveranno Orfane di Socialità. Non sono d’accordo, subiremo certamente un profondo trauma per “il distanziamento temporaneo” dettato dal pericolo contagio, ma se abbiamo seminato in precedenza amore e rispetto, educazione comprensione prima del Virus, no! non avverrà!

L’essere umano da secoli sperimenta in Socialità perché lo fa star bene. Dunque si sa che una volta imparato a pedalare non si scorda come si gira in bicicletta! L’Umanità ha vissuto da sempre trasmettendosi Amore, Odio, Felicità e Dolore, toccando queste sensazioni, annusandole, provandole sulla propria Pelle dell’Anima.

Se veramente abbiamo compreso il valore del calore umano, se lo abbiamo sempre ritenuto un fattore prezioso non lo scorderemo solo perché per un po’ non potremo chiacchierare fitto, fitto!

Non siamo nati Ciechi! E tra l’altro persino un non/vedente possiede la capacità di immaginare l’intensità di un colore rapportandolo all’emozione che gli procura un buon odore, una dolce voce o una semplice carezza.

Diversamente se abbiamo sprecato la vissuta sensibilità tanto da non farne gran tesoro oggi, allora, purtroppo, sarà tutta un’altra Brutta Storia.

Coraggio riprendiamo la Via con Prudenza e Rispetto per Noi e gli Altri.

Roberta Ramacciotti blog www.cortonamore.it®    

Apr 09

2020

0

commenti

Tutto cio’ e’ sconcertante ai tempi del “Coronavirus”

Ogni tanto in un angolo imprecisato di casa e fissando in maniera diversa il quadro appeso da sempre in quello spazio, esclamo: “Non è possibile! Vivo in un incubo ora mi risveglio!

Tutto ciò è sconcertante!”

Invece è tutto Vero e Reale!

Mi sorge un pensiero, una sensazione che mi parte dalla pancia, ora che devo affrontare questo Grosso Problema che si chiama Covid19 mi sento più forte.

Il Benessere che oramai davamo per scontato ci stava indebolendo. Avevamo bisogno di andare al cinema per vedere film catastrofisti per provare un po’ di emozione. In verità molti di noi erano annoiati dal ripetitivo shopping. Non avevamo più lo stimolo della fame, anzi prendevamo farmaci per toglierci l’appetito. Si certo si faceva volontariato, ma forse per fare solo bella figura!

Eravamo Troppo Viziati!

Per la verità i nostri figli provavano già il disagio per le grandi stonature della nostra civiltà. C’era poca offerta di lavoro utile per l’Umanità solo un grande arricchimento per pochi.

Allora un Flash!

Leggendo storie dal mondo apprendo che anche le immense ricchezze possono generare menti etiche. E’ la storia di Alexander Weinding che nel 2012 ha lasciato il florido business di famiglia che commerciava in Diamanti perché non sentiva giusto ferire il continente africano colpevole solo di possedere tanti beni naturali per far nascere una sua società la Clean Origin che crea Diamanti Coltivati.

Una nuova generazione sensibile allo sfruttamento delle risorse naturali e ai conflitti e regimi di schiavitù ai quali l’uomo è sottoposto.

Non desidero pubblicizzare la creazione dei suoi splendidi diamanti che vende online, mentre sottolineo il coraggio che ha speso per sostenere una nuova linea di pensiero con tutti i rischi economici connessi considerando quanto fosse contraria la sua iniziativa non solo agli affari di famiglia ma anche al sistema economico.

Dunque tutto si può! Soluzioni Nuove che non seminino Sangue ma Grano.

Roberta Ramacciotti blog www.cortonamore.it®

Mar 06

2020

0

commenti

Andrea Caneschi e il “Suo” qualcosa di nuovo!

Nella Città di Cortona Andrea Caneschi, un esordiente autore, sceneggiatore e attore, sta girando un film ingaggiando solo attori e maestranze cortonesi.

La regia è affidata a Giacomo Cardone un video-maker di professione e per questo mediometraggio poliziesco riconosciamo l’importanza delle sue competenze che assumeranno nella successiva fase nel montaggio post produzione .

La semplice iniziativa del Caneschi sta segnando un momento necessario per la Comunità che ultimamente stava perdendo molto in termini di aggregazione.

Andrea Caneschi è pieno di entusiasmo e creatività. La sua carica di energia è benzina super per tutta la popolazione che annovera antenati importanti come gli Etruschi, Luca Signorelli e Pietro da Cortona ma che per la loro eccessiva notorietà, sono anche tanto difficili da emulare.

Attraverso i secoli Cortona si è sempre rispecchiata in questi particolari e illustri personaggi ma è anche necessario non farsi intimidire ed esprimere anche qualcosa di genuino.  

E cosa c’è di meglio al mondo di un’idea toscana?

Il più Semplice è sempre utile soprattutto in questo momento molto Difficile.

Del resto ogni periodo deve poter avere il suo gruppo creativo che lasci un segno distintivo nel proprio paese perché racconta l’essenza del momento.

Personalmente penso e sento che si stiano risvegliando gli animi e sono convinta che ne uscirà fuori qualcosa di nuovo!

Durante i giorni feriali, lontani dai weekend, si può facilmente incontrare in Piazza Signorelli o della Repubblica una troupe cinematografica con tanto di giraffa, microfoni, cineprese e macchine fotografiche dagli zoom giganteschi.

Il girato è ambientato nel 1976.

Si vede la datata 500, l’indimenticabile Vespa e gli attori hanno tirato fuori dalle ceste i vestiti dei genitori.

Bravi!

Li ho fotografati e insieme ad altri spettatori li abbiamo visti all’opera e i “turisti” si sono talmente incuriositi da chiedermi chi fossero gli attori. Io sorridendo ho risposto che presto sarebbe arrivato anche Brad Pit!

E loro ci hanno creduto!!!!

Scherzettoooo!

Ho scattato tante foto che danno l’idea della serietà e dell’impegno che hanno assunto tutti.

Sono pubblicate nel mio blog www.cortonamore.it

Ritengo che sia riduttivo pensare che Andrea e il regista Giacomo Cardone stiano solo creando un film, stanno invece rianimando il cuore dei cortonesi, li stanno ritrovando, stimolando e confrontando.

Tutti gli interessati stanno vivendo, grazie a questa una nuova e piacevole opportunità, la condizione di esprimersi nella propria originalità toscana e non solo nello scontato quanto Illustre Passato.

Che sia allora una partecipazione trasversale! Perché si sta presentando un’occasione unica per raccogliere quella “possibilità” d’incontri che in altre circostanze potrebbe risultare difficile o addirittura impossibile.

Seguirò lo sviluppo di questo evento che in questo particolare momento, segnato dal Covid19, sarà studiato più a tavolino che sul set ma che sta risvegliando per la sua forte aggregazione gli animi della Comunità Cortonese.

Complimenti Andrea Caneschi Comunque vadano le Cose!

Roberta Ramacciotti blog www.cortonamore.it®

Set 04

2019

0

commenti

FACCIAMO L’AMORE di Michele D’Amore

In questa Estate Rovente dove tutto oramai ci travolge sconvolgendoci ho letto un libro che sa di buono e che mi ha riportato nella giovane e semplice quotidianità umana.

Il titolo potrebbe sembrare “tendenzioso” mentre il suo significato è da interpretare nel senso più ampio del concetto: amiamo la nostra unica vita. Continua →

Lug 11

2019

0

commenti

“L’Isola del Trasimeno” di Michele Alberico

Ultimamente su Rai5 viene trasmesso un documentario che racconta le bellezze e le particolarità del lago Trasimeno. Mi ha profondamente colpito per la cura poetica e fresca delle descrizioni del paesaggio e dei personaggi intervistati, donne e uomini vitali, artisti e visionari, forse alcuni un po’ folli, sicuramente fantasiosi ma con uno spiccato senso pratico. Personalità Fuori dal Comune. Le singolari vite di alcuni abitanti hanno segnato la storia e le abitudini di oggi di questi luoghi incantati colorati da unici tramonti. Il video è un “accompagnatore” aggiornato per chi volesse intraprendere una gita nelle isole che emergono dal largo lago o dai paesi che lo circondano. Risulta un’ottima guida turistica. L’ideatore è il giornalista Michele Alberico che espone il suo lavoro “L’Isola del Trasimeno” descrivendo la geografia, la storia, il particolare dialetto, l’economia, le Rocche, i Castelli e i folklori che si compiono intorno e nel lago Trasimeno.Roberta Ramacciotti blog www.cortonamore.it®

Giu 03

2019

0

commenti

Andrea Bernardini e Luciano Meoni

Ai due candidati al ballottaggio Andrea Bernardini e Luciano Meoni per la carica di Sindaco di Cortona invio i migliori auguri per un “Buon Governo”.

La foto che ho scattato ai due candidati alla presentazione del libro “Il Gesto di Almirante e Berlinguer” di Antonio Padellaro ha ispirato una mia riflessione: inviare i migliori auguri al vincitore significa che  di riflesso varranno anche per Noi! Continua →

Mar 04

2019

0

commenti

Cappuccini Made in Italy

L’Italia possiede una “Materia Prima” che vale più dei diamanti: il DNA della sua Popolazione e in questo momento di trasformazione delle economie mondiali ed ecologiche rappresenta uno straordinario ed Unico valore aggiunto.

Investire sull’Uomo è Prioritario.

Purtroppo ciò non avviene per Sistema Meritocratico, tanto ci dimostrano i successi dei nostri connazionali all’estero e quanto è dequalificato il lavoro offerto all’interno dei nostri confini. Continua →

Ott 27

2018

0

commenti

Nomen Omen di Claudia Marras

Avevo terminato di leggere tutti i libri sul mio comodino. Di solito li accatasto ed aspetto che mi chiamino! Così, sono andata a curiosare fra la colonna dei libri di mia figlia.

Mi piace leggere gli scritti che sceglie perché ho l’illusione di provare a percorrere uno stesso Viale stringendole la mano. Penso di sentirla più vicina, magari di scoprirla anche attraverso una terza persona: lo scrittore, un perfetto estraneo. Continua →

Set 18

2018

0

commenti

Teatrino del Cellone – Cortona

Chiedo in Cortona, a visi noti del posto: “Scusi posso sapere dove si trova il Teatrino del Cellone?”

In pochissimi mi rispondono, ancor meno sapevano della rappresentazione della commedia in dialetto della Compagnia “Gente de Santa Marinova” “E’ Steto ‘N Mirecolo” scritta e diretta dalla brava e volenterosa Ambasciatrice Contadina Franca Paci. La Signora è uno dei testimonial nel territorio cortonese della divulgazione della storia della sua Vita Rurale. Scrive e recita i dialoghi contadini per non perdere i dettagli delle loro difficili e operose vite, tanto da voler imprimere i ricordi nella nostra ormai Super Tecnologica Società (un tempo avrei scritto Società Industriale ma l’impiego degli operai sta fortemente diminuendo a favore della robottizazione). Continua →

Set 11

2018

0

commenti

Podere Lecci e Brocchi

Il Podere Lecci e Brocchi svela la Storia di una Famiglia che ha riconosciuto il Suo Rinascimento.

Di queste Favole/Storie l’Italia è colma, ho scelto di narrarne una per tutte le altre, perché rappresentare la fatica, l’ingegno e la signorilità di proporre le tradizioni italiane nel mondo è un onore al quale non posso proprio sottrarmi. Continua →